La Old Ship Meetinghouse di Hingham (Massachusetts, 1681)[17] è la più antica chiesa in legno degli Stati Uniti. Essendo propria di una società multiculturale ha avuto un carattere essenzialmente eclettico e, in modo diverso nei diversi stati, si è costituita grazie a numerosi apporti esterni. In New England, nella casa del pastore Capen a Topsfield (Massachusetts, 1683)[14], la posizione centrale del caminetto rispondeva all'esigenza di riscaldamento in inverno[15] e la casa ha tegole e travature in legno, che rappresentavano caratteristiche tipicamente americane. Renwick fu incaricato del progetto nel 1858, ma l'edificio venne completato nel 1888 con la costruzione delle due guglie della facciata. Il Campidoglio di Richmond (Virginia, 1785-1796)[35], il cui progetto era stato elaborato da Jefferson insieme all'architetto Charles-Louis Clérisseau in occasione di un suo soggiorno a Parigi, imitava il tempio della Maison Carrée di Nîmes, ma sostituendovi l'ordine ionico a quello corinzio. Tra i primi grattacieli sono il New York Tribune Building, a New York, opera dell'architetto Richard Morris Hunt del 1873[87], che raggiunse un'altezza di 78 m, e l'Home Insurance Building di Chicago, edificato dall'ingegnere William LeBaron Jenney, della Scuola di Chicago nel 1885 e demolito nel 1931[88]. Il congresso del'"American Institute of Architects" (AIA) si riunì per la prima volta nel 1867 e nel 1894 fu creata la "Society of Beaux-Arts Architects". Casa Gardner-Pingree a Salem, Massachusetts, di Samuel McIntire, 1805, in una foto del 1940, Residenza di Thomas Jefferson a Monticello, presso Charlottesville, Virginia, facciata, Residenza della piantagione di Belle Meade, presso Nashville (Tennessee), 1853, Residenza della piantagione di Oak Alley, presso la località di Vacherie (parrocchia di Saint James, tra New Orleans e Baton Rouge, in Louisiana), 1841. La missione più nota è invece quella settecentesca di San Antonio de Valero, in Texas[8], creata a oltre 600 km dal più vicino insediamento spagnolo nel 1718 e con cappella in pietra incompiuta, ma riccamente decorata nella facciata, iniziata nel 1758. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 1 giu 2019 alle 03:13. I modelli di uffici inglesi, danesi e americani, come esempi di luoghi di lavoro in cui … Architettura. Articoli dedicati alle opere di architettura più belle, progetti e architetti famosi non hanno più segreti. Nel sud le residenze delle piantagioni[68] furono decorate talvolta da frontoni neogreci e da colonne. Leggi questo come prossimo. Sempre a New York, l'architetto James Renwick Jr edificò la cattedrale di San Patrizio[47], ispirata dalle cattedrali di Notre-Dame di Reims e di St. Peter und Maria di Colonia. Facciata principale di Lyndhurst, residenza di George Merritt a Tarrytown, nella contea di Westchester (New York), di Alexander Jackson Davis, 1838, Biltimore Estate, residenza dei Vanderbilt presso Asheville (Carolina del Nord), di Richard Morris Hunt, 1889-1895. I più noti rappresentanti della tendenza brutalista furono Paul Rudolf, Marcel Breuer, Bertrand Goldberg e Louis Kahn. L'architetto tedesco Walter Gropius insegnò architettura ad Harvard e costruì a New York, insieme a Pietro Belluschi il controverso Pan Am Building (oggi MetLife Building), del 1958- 1963[118]. Nel 1865, per volere di William Robert Ware, si tennero i primi corsi universitari di architettura presso il Massachusetts Institute of Technology (presso Boston, Massachusetts), seguiti da quelli presso l'Università di Columbia (a New York), nel 1881. La costruzione riprende elementi dell'architettura classica, come il porticato dorico a quattro colonne come ingresso e la cupola centrale. I primi quattordici edifici furono costruiti a partire dal 1931 su progetto di un gruppo di architetti guidato da Raymond Hood. Nel 1906 si aprì il primo dipartimento di architettura sulla costa orientale, presso l'Università di Berkeley (presso San Francisco, California). Questa corrente fu inizialmente considerata un prolungamento del Movimento moderno oltre il brutalismo e definita "tardo modernismo". Gli esempi di architetture più antichi degli Stati Uniti sono suddivisi in due principali aree: la prima di esse è la metà orientale, nella quale si trovano testimonianze della cultura dei Mound Builders, che costruivano tumuli e piramidi in terra di grandi dimensioni per seppellire i loro morti. Il ponte di Brooklyn, inaugurato nel 1883[57] è emblematico dello stile eclettico adottato a New York. Gli spagnoli costruirono anche dei forti, come quello di Pensacola (Fort San Carlos de Austria, costruito nel 1698 e distrutto nel 1719 sul sito del successivo Fort Barrancas[12]) e quello di St. Augustine (Castillo de San Marcos, del 1565), tra i pochi monumenti del periodo conservati negli Stati Uniti[13]. Boston e Salem furono le due città in cui l'influenza inglese si manifestò in modo più evidente, ma sempre in uno stile epurato e adattato ai modi di vita americani. Vincitori del concorso furono gli architetti newyorchesi Raymond Hood e John Mead Howells, con un edificio neogotico che si ispirava a prototipi medievali francesi e belgi. Irlanda . Metropolitan Opera, nel Lincoln Center di New York, di Wallace K. Harrison, 1966, Piazza d'Italia, piazza pubblica di New Orleans (Louisiana), di Charles Willard Moore, 1978. L'edificio orientale della National Gallery of Art di Washington, opera dell'architetto Ieoh Ming Pei del 1974-1978[129] si articola in volumi giustapposti, mentre nell'High Museum of Art di Atlanta (Georgia), del 1980-1983[130], e nel Getty Center a Los Angeles (California), del 1985-1997[131], Richard Meier ha ripreso alcuni elementi dello stile di Le Corbusier. Il titolo delle voci è nella forma Nome Cognome, ma qui sono ordinate alfabeticamente per cognome. Fellow dell'American Institute of Architects, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Categoria:Architetti_statunitensi&oldid=105263857, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Thomas Jefferson elaborò la pianta della propria residenza privata a Monticello, presso Charlottesville, in Virginia[67]. Sulla costa occidentale, il quartiere di Haight-Ashbury a San Francisco (California) ebbe case costruite nel periodo 1860-1900 in stile vittoriano[79], con influssi italianizzanti, ricche di decorazioni e colorate, a più piani e con finestre a bovindo. Iniziarono le pubblicazioni sull'architettura, con The Country Builder's Assistant di Asher Benjamin (1797)[31]. Benjamin Henry Latrobe (1764-1820) e i suoi allievi William Strickland (1788-1854) e Robert Mills (1781-1855) ottennero commissioni per la costruzione di sedi di banche e chiese nelle grandi città come Filadelfia, Baltimora e Washington. "Appendix A. Neutra, Schindler and the Lovell Health House", in Thomas S. Hines, La Metropolitan Life Insurance Company Tower era stata costruita nel, Istituzione della Tennessee Valley Authority ((, James T. Curtis, "Art Deco Architecture in Miami Beach", in, A capo del gruppo internazionale di architetti per la sede delle Nazioni Unite era lo, Donald Albrecht, Thomas Melins, "The Gateway Arch", in, American Visions. Gli edifici adottarono una pianta complessa, che non rispondeva più ai principi di simmetria e rigore neoclassici. The Epic History of Art in America, A History of American Architecture: Buildings in Their Cultural and Technological Context, American Architectural History: A Contemporary Reader, Parco nazionale storico della cultura Chaco, dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti, École nationale supérieure des beaux-arts, Metropolitan Life Insurance Company Tower, sito ufficiale del Palazzo dei governatori, Scheda sulla missione di San Antonio de Valero, Sito ufficiale della missione di San Xavier del Bac, Storia della St. Michael's Church di Charleston, Sito ufficiale del Campidoglio di Richmond, Storia del Campidoglio federale di Washington, Scheda sulla sede della Smithsonian Institution, Scheda su arte e architettura della Trinity Church di Boston, Scheda sulla storia e l'architettura della New York Public Library, Scheda sulla storia della Columbia University, Breve storia del Metropolitan Museum of Art, Storia dell'American Museum of Natural History, Storia della costruzione del ponte di Brooklyn, Breve storia del Detroit Institute of Arts, Scheda sull'architettura della Rockefeller Memorial Chapel, La residenza di Thomas Jefferson a Monticello, Storia della residenza della piantagione Belle Meade, Breve scheda storica della residenza di Biltmore Estate, Architettura e design della Prairie School, Schizzo del prospetto esterno della Millard House, Building the Chrysler Builidng. Statunitensi (64 anni lei, 68 anni lui). A Chicago il progetto per la Tribune Tower, sede del Chicago Tribune, fu affidato per mezzo di un concorso internazionale, bandito nel 1922 che mise in palio un premio di 100.000 dollari per il progetto di un grattacielo che doveva combinare bellezza artistica e praticità commerciale, al quale parteciparono 263 architetti e nel quale i progetti spaziavano in tutti gli stili[93]. L'architettura coloniale delle prime tredici colonie era caratterizzata dal modello inglese, con l'introduzione di elementi locali derivanti dalle differenze climatiche e religiose. Già la sede del Metropolitan Opera, nel Lincoln Center di New York, opera dell'architetto Wallace K. Harrison inaugurata nel 1966, aveva reintrodotto nella facciata dell'edificio, di travertino bianco, cinque grandi arcate. Marcel Breuer alla nascita del Bauhaus. L'affermazione dell'indipendenza si estese in tutti i campi, anche in quello culturale, con la fondazione di università e di musei. Hugues 1997, citato in bibliografia, p.5; (. Oggi come oggi la pittura paesaggistica non segue delle vere e proprie regole. Il Larking Building a Buffalo (New York), inaugurato nel 1906 e demolito nel 1950[97] utilizzava la pietra e il mattone in luogo dell'acciaio ed era articolato in piani orizzontali. Dopo la candidatura del dicembre scorso, otto edifici progettati dall’architetto Frank Lloyd Wright, tra cui ovviamente il Guggenheim Museum di New York e le residenze Fallingwater e Robie House, sono stati ufficialmente inclusi nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO (World Heritage List). La costruzione della residenza presidenziale, la Casa Bianca[40], fu decisa subito dopo la costituzione di Washington come capitale federale, con la legge del congresso del 1790. In numerosi edifici degli anni sessanta e settanta fu utilizzato largamente il cemento a vista. La Watts-Sherman House fu costruita dall'architetto Henry Hobson Richardson nel 1874-1875, sempre a Newport, lasciando a vista la struttura in legno[78]. Famosi architetti cinesi. L'American Renaissance, Secondo dopoguerra: lo Stile internazionale. Riconosciuta dal governo americano l’American Academy in Rome è un’istituzione privata e i suoi fondi provengono da attività di “foundraising”. Isaac Royall House, lato ovest (retro), a Medford (Massachusetts), 1733-1737, Mount Pleasant, abitazione di John R. McPherson, presso Filadelfia, Pennsylvania, 1761-1762, Drayton Hall, presso Charleston (Carolina del Sud), 1738-1742. Chiesa episcopale di Saint Michael a Charleston (Carolina del Sud), del 1752-1761, First Baptist Church in America, a Providence (Rhode Island), 1774-1775, Redwood Library a Newport (Rhode Island), di Peter Harrison, anni 1750, Sinagoga Touro di Newport, di Peter Harrison, 1763. Jefferson contribuì al progetto, completato dall'architetto Benjamin Henry Latrobe, della nuova Università della Virginia, costruita a partire dal 1817. Jefferson, partecipe del'Illuminismo contribuì all'emancipazione dell'architettura americana, imponendo la visione di un'arte al servizio della democrazia[36]. Con le realizzazioni di Iring Gill negli anni 1910 (diverse case californiane a tetto piatto) si diffuse il gusto per la semplificazione dei volumi e la decorazione esterna, come nella Dodge House a West Hollywood, California, presso Los Angeles, 1914-1916, demolita nel 1970[80]. Jenks stabilisce una data precisa di passaggio con la demolizione, a causa delle sue condizioni di inabitabilità, il 15 luglio 1972, del quartiere di Pruitt-Igoe a Saint Louis, Missouri, che era stato costruito a partire dal 1950 su progetto dell'architetto Minoru Yamasaki. Il monumento a Washington[42], un obelisco eretto in onore di George Washington, primo presidente degli Stati Uniti, fu progettato nel 1838 da Robert Mills. La tendenza architettonica dell'Eclettismo si manifestò tra gli anni 1860 e la prima guerra mondiale e consisteva nell'utilizzo di elementi diversi, ripresi da differenti tradizioni e stili architettonici, distinguendosi dall'architettura neoclassica, che aveva prodotto invece edifici architettonicamente omogenei, ispirati unitariamente all'architettura greco-romana. A New York fabbriche e magazzini utilizzarono questa tecnica: l'Haughwout Building, disegnato dall'architetto John Gaynor e costruito nel 1857[84] nascondeva la struttura metallica interna dietro una facciata più tradizionale, con finestre inquadrate da colonne corinzie ed un cornicione riccamente ornato come coronamento, ispirati dal cinquecentesco Palazzo della libreria di Venezia, di Jacopo Sansovino . Molto spesso inoltre, i grandi teatri dell’opera sono veri e propri gioielli architettonici, progettati dai più famosi architetti mondiali e decorati con le tecniche più disparate. I parchi di divertimento utilizzarono questa architettura del piacere, criticata come architettura di facciata, volgare ed effimera. Andò distrutta da un incendio durante la guerra anglo-americana del 1812, ad eccezione dei muri esterni, che secondo la leggenda nella ricostruzione furono dipinti in bianco per mascherare i guasti causati dal fumo. Ciò che gli architetti sono nati nel mese di aprile? Inoltre i raggruppamenti di imprese e la competizione capitalistica incitavano all'innalzamento verticale delle costruzioni. Il Campidoglio federale di Washington (United States Capitol) fu costruito a partire dal 1792[41]. Una peculiare manifestazione di questo fenomeno culturale, negli Stati Uniti, è quella denominata American Renaissance. Dopo la dichiarazione d'indipendenza del 1776 e il riconoscimento nel trattato di Parigi del 1783, nonostante la rottura con il Regno Unito sul piano politico, l'influenza inglese rimase attiva in architettura. Per proteggere gli edifici storici dagli appetiti speculativi dei privati, lo Stato federale si è dotato di diverse istituzioni: agli inizi del XX secolo è stata istituita la lista dei monumenti nazionali statunitensi, creata per la protezione di siti naturalistici e di realizzazioni architettoniche. Il Biltimore Estate, commissionato a Richard Morris Hunt dai Vanderbilt e costruito tra il 1888 e il 1895, fu la più grande residenza privata degli Stati Uniti, ispirata dal castello di Blois[73]. Uno dei suoi principali rappresentanti statunitensi è stato l'architetto Richard Buckminster Fuller, che creò il concetto di cupola geodetica, utilizzato nel padiglione degli Stati Uniti all'Expo 67 del 1967 a Montréal, in Canada[137]. Il gusto per le forme gotiche non era mai scomparso, né in Europa, né negli Stati Uniti e fu rappresentato in particolare nelle numerose chiese costruite tra il XVIII e il XIX secolo in conseguenza della crescita demografica. Una lista di 15 film da vedere assolutamente, soprattutto se si ama l'architettura.Perché parliamo di film per architetti?Perché quella tra cinema e architettura è una collaborazione di lunga data. Sempre Venturi aveva già rivalutato la "complessità e la contraddizione in architettura"[123] e Charles Jencks, nel suo scritto The Language of Post-Modern Architecture[124], aveva visto l'architettura postmoderna come un "complesso fluire" di elementi e significati da precedenti elementi e significati che abbiano storiche motivazioni: dalle realizzazioni del passato si attingono "frammenti" di diverse culture che sono elaborati in una nuova composizione architettonica. Da quando venne fondato il primo teatro lirico pubblico a Venezia nel 1637, questi giganti dell’edilizia e … Gli edifici si caratterizzano per le piante simmetriche, la grande dimensione degli spazi, la monumentalità, la ricchezza decorativa. Ecco l'elenco degli architetti più famosi di sempre, da Le Corbusier a Zaha Hadid, passando per Oscar Niemeyer e Renzo Piano Famosi architetti cinesi; Parte8: Istruzione, Scienza e Tecnologia. L'edificio venne criticato dagli aderenti al Movimento Moderno. Hearst Tower a New York, di Norman Foster, 2006, Bank of America Tower, a New York, dello studio Cook+Fox Architects, 2009, 7 World Trade Center a New York, dello studio Skidmore, Owings e Merrill, 2006. In altri esempi, l'architettura domestica nel Sud del paese seppe emanciparsi dal modello classico, con l'introduzione di un balcone a metà altezza sulla facciata e l'eliminazione del frontone sul portico di entrata, come nella piantagione di Oak Alley, presso la località di Vacherie nella parrocchia di Saint James, tra New Orleans e Baton Rouge, in Louisiana, completata nel 1841[70]. L'architettura statunitense ha una storia relativamente recente: i Nativi americani non vi hanno infatti lasciato edifici importanti come quelli presenti in Messico o in Perù e in riferimento ad essa si pensa spontaneamente ai grattacieli del XIX e XX secolo. Nel 1761-1762 John R. McPherson fece costruire a Mount Pleasant (Filadelfia)[64] una residenza a pianta rigorosamente simmetrica, con ingresso dotato di un frontone sorretto da colonne doriche e con tetto incorniciato da balaustre, nello stile neoclassico allora in voga in Europa. I migliori film che raccontano l’architettura lo possono fare esplicitamente, attraverso biografie e documentari, più spesso ricorrendo alla sapiente discrezione dell’arte scenografica. Nell'ambito dell'architettura neoclassica la ripresa dell'architettura greca antica ("stile neogreco") esercitò una grande attrazione sugli architetti che lavorarono negli Stati Uniti nella prima metà del XIX secolo. A partire dagli anni settanta sono state elaborate una serie di critiche allo Stile internazionale: l'architetto Robert Venturi ha pubblicato nel 1972 il libro Imparando da Las Vegas (Learning from Las Vegas)[122], nel quale conia il motto "Meno è una noia" ("Less is a bore)", polemicamente ripreso dal celebre detto di Ludwig Mies van der Rohe "Meno è più" (Less is more). L'espressione International style[112], indica la derivazione del Movimento Moderno in ambito anglosassone tra gli anni venti e quaranta, quando l'insediarsi di regimi dittatoriali in Europa spinse numerosi architetti ad emigrare negli Stati Uniti, in particolare dalla Germania e dal'Austria (l'episodio più rilevante fu nel 1933 la chiusura della scuola della Bauhaus nella Germania nazista e la distruzione delle sue opere: gli architetti si rifugiarono negli Stati Uniti, soprattutto a Chicago. L'architettura dei Pueblo era costituita da case in adobe (mattoni di terra seccata al sole), sostenute da travi in legno a vista. L’istruzione extrascolastica; L’istruzione superiore; L’istruzione superiore; L’istruzione media … La pianta a scacchiera e la speculazione fondiaria nei centri urbani statunitensi non furono estranei al successo di questo tipo di edifici. Il Palazzo del governatore di Williamsburg, edificato tra il 1706 e il 1720[19], è preceduto da un ampio cortile e coronato da una lanterna al di sopra di una piattaforma con balaustra[20]. Alla fine degli anni venti l'architettura statunitense risentì l'influsso dell'Art déco, che si mescolò con le esigenze urbanistiche locali e con l'ispirazione tratta dai modelli precolombiani[100]. Hugues 1997, citato in bibliografia, p.8. Visualizza altre idee su registi, kirk douglas, king kong. 25-mag-2020 - Esplora la bacheca "Registi famosi" di Vince Marchesi su Pinterest.